Casa Mazzotti, l'abitazione - laboratorio - negozio di Albissola Marina di Tullio, attualmente sede della ditta Ceramiche Mazzotti, fu l'emblema del suo temperamento catalizzante, che diede vita ad un fiorente periodo artistico e che spaziò dal Futurismo sino agli anni Cinquanta e Sessanta. Questa divenne centro di ritrovo per vari protagonisti di movimenti innovativi, non soltanto italiani, come Enrico Prampolini, Fortunato Depero, Filippo Tommaso Marinetti, Nicolaj Diulgheroff, Arturo Martini, Fillia, Farfa, Bruno Munari, Agenore Fabbri, Lucio Fontana, Enrico Baj, Asger Jorn, Karel Appel, Piero Manzoni, Giuseppe Capogrossi, Corneille e molti altri.

 

A partire dal 1981, sono stati pubblicati 4 volumi, a cura di Danilo Presotto, dal titolo "Quaderni di Tullio d'Albisola" che raccolgono la fitta corrispondenza intercorsa tra Tullio e i personaggi che sono entrati nella sua vita.
Queste lettere sono conservate nell'Archivio Documentale di Tullio d'Albisola, custodito dagli
eredi di Tullio Mazzotti.

  • Il primo quaderno raccoglie le lettere di Fillia a Tullio d'Albisola dal 1929 al 1935.

  • Il secondo quaderno pubblica lettere di Edoardo Alfieri, Lino Berzoini, Nicolaj Diulgheroff, Escodamè, Italo Lorio, Tina Mennyey, Bruno Munari, Pippo Oriani, Ugo Pozzo, Mino Rosso, Paolo Alcide Saladin, Nino Strada, Felice Vellani e G. Giambattistelli, dal 1928 al 1939.

  • Il terzo contiene lettere di Tullio Crali, Valentino Danieli, Fortunato Depero, Dino Gambetti, Alf Gaudenzi, Antonio Marasco, Benedetta Marinetti, Filippo Tommaso Marinetti, Pino Masnata, Marisa Mori, Vittorio Orazi, Giacomo Picollo, Enrico Prampolini, Bruno Sanzin, Mino Somenzi, Tato, Ernesto Thayaht, Ruggero Vasari, dal 1929 al 1939.

  • Il quarto quaderno contiene lettere di Lucio Fontana a Tullio d'Albisola dal 1936 al 1962.

 

 

Da esperto ceramista, Tullio Mazzotti svolse attività di critica e fu esperto ceramologo.
Scrisse infatti saggi sulla tradizione ceramica ligure e albissolese, tra cui:

  • "La Ceramica Popolare Ligure" Edizioni del Milione, che tratta delle tradizioni popolari della ceramica artigianale;

  • "Ceramiche Omaggio a N.S. di Misericordia" Sabatelli Editori, sulle ceramiche dedicate all'apparizione di Nostra Signora della Misericordia;

  • piccole antologie di ceramiche con poesie, schede critiche e bibliografiche degli autori citati, tra i quali: Aligi Sassu, Giacomo Manzù, Emilio Scanavino, Asger Jorn, Giuseppe Capogrossi, Karel Appel e altri.

CLICK SULLE IMMAGINI PER INGRANDIRE



Fillia e Tullio d'Albisola, 1932.

 


Bruno Munari e Tullio d'Albisola davanti a Casa Mazzotti nel 1937.

 


Lucio Fontana, Tullio d'Albisola e Agenore Fabbri, nell'ottobre del 1951.

 


Quaderni di Tullio d'Albisola, vol. IV, a cura di Danilo Presotto, Editrice Liguria, 1987.

 


Tullio d'Albisola, saggio sulla ceramica popolare ligure, Edizioni del Milione, 1964.




Fillia, 1932


Nicolaj Diulgheroff, 1929


Lucio Fontana, 1938


Bruno Munari, 1929

RITRATTI
DI
TULLIO
D'ALBISOLA


Felice Vellan, 1933


Agenore Fabbri, 1967


Gifio, 1933


Enrico Prampolini, 1929




Sponsorizzato da Ceramiche Mazzotti




Home | Indice | Info | Crediti | Sponsor | Eventi
Biografia | Tullio Futurista | Attività Culturali | Attività Artistiche | Casa Mazzotti